© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com

    All rights reserved
    • Facebook Social Icon
    • Instagram Social Icon
    • Twitter Social Icon
    • Vimeo Social Icon

    DOMINIKA BOZIC

    Artista-Designer

    Ph Credits: Dominika Bozic

    CHI É DOMINIKA BOZIC?

    Contatti Dominika:

    facebook

    instagram

    blog

     

     

    Dominika è un'artista croata che con passione lavora come illustratrice, designer e creatrice. É cresciuta a Osijek, in Croazia, in una grande e felice famiglia:

    “Mio padre aveva una piccola impresa di abbigliamento per bambini/e e mia nonna era una sarta. Quindi fin dalla tenera età ero circondata da tessuti e colori", racconta Dominika.

    Dopo cinque anni trascorsi in Qatar, dal 2015 Dominika vive a Cracovia, in Polonia. Così come le altre intervistate, Dominika è una freelance intraprendente, un percorso iniziato nel 2011 quando esplode la sua profonda passione per l'arte.

     

    COME É INIZIATA LA PASSIONE PER L'ARTE?

    Il mondo dell'arte entra nella vita di Dominika con gli studi in Fashion and Textile Design, all'Università di Zagreb. Matura alcune esperienze lavorative come Window Decorator, Interior Decorator and Marketing Manager, ma nel 2011, quando il marito si trasferisce per lavoro a Doha, in Qatar, Dominika lascia il suo lavoro e decide di traferirsi lì con lui:

    "non volevamo vivere lontani a 5000 km di distanza!", spiega.

     

    Dal quel momento in poi Dominika si dedica anima e corpo al mondo dell'arte. Entra in contatto con la Society Fine Arts del Qatar e l'International Artists Group di Doha per poi diventarne in seguito membro attivo.

    La sua creatività e il desiderio di incontrare nuove persone fra gli artisti locali spingono Dominika a creare una comunità di persone con le quali poter condividere la passione per l'artigianato handmade.

    Fino a quando vivrà a Doha Dominika rimarrà alla guida del gruppo che, con suo grande orgoglio, continuerà ad essere attivo anche dopo la sua partenza.

    Dopo cinque anni vissuti in Qatar Dominika e suo marito tornano in Europa. Dal 2015 vivono infatti a Cracovia, in Polonia, dove continua a lavorare come artista professionista.

    Dominika realizza dei fantastici prodotti: dipinti, articoli realizzati a mano, come cuscini personalizzati, giocattoli e vestiti.

     

    "Dopo quasi 5 anni della nostra vita nel deserto, nel 2015 siamo tornati in Europa, nella bella Cracovia, dove continuo il mio lavoro con l'arte" 

     

    IL RUOLO DELLA PASSIONE NELLA SUA PROFESSIONE?

    "La passione è tutto. L'ho capito quando ero più giovane e giocavo a pallavolo, ero così determinata nel dare il meglio di me mentre le altre giocavano più per soldi.

    Vale lo stesso nel mio lavoro con l'arte, lo faccio con passione e amore. Mi piace talmente tanto creare prodotti unici che sento il bisogno di trasmettere questa passione nella collettività in cui vivo. Così, quando vivevo a Doha, in Qatar, ho fondato una comunità di persone accomunate dalla passione di creare prodotti handmade.

    Da quando ho lasciato Doha la comunità è ancora attiva e questo mi rende molto orgogliosa. A Cracovia, dove vivo ora, ho da poco avviato un gruppo artistico per l'associazione International Women's Association Krakow".

    Solitamente Dominika lavora da casa, nel suo studio, dove è libera di esprimere la sua creatività dipingendo e creando. Questa soluzione lavorativa rappresenta il massimo per lei, visto che molto spesso deve gestire sia la parte creativa che quella comunicativa del web.

    Dominika infatti realizza gli articoli in base agli ordini che riceve online:

     

    “le persone amano personalizzare i prodotti. La maggior parte degli ordini arrivano dal web, quindi dedico molto tempo ai social media, a leggere e rispondere alle e-mail e alla parte fotografica", spiega Dominika.

    Dominika è una persona molto proattiva nel trovare nuovi professionisti con cui lavorare, per esempio fra designer locali e sarte. Molti dei suoi lavori, infatti, sono realizzati su tessuti e vestiti, per questo le capita di collaborare con alcune di esse, anche se generalmente cuce lei stessa gli articoli.

     

     "Quando vivevo a Doha, in Qatar, ho fondato una comunità di persone per realizzare prodotti artigianali. Da quando ho lasciato Doha la comunità è ancora attiva e questo mi rende molto orgogliosa"

     

     

    QUANTO É IMPORTANTE AVERE UNA PERSONA DI RIFERIMENTO SU CUI CONTARE?

    Se possiamo affermare che in genere, nella vita, è piuttosto importante essere circondati da persone che ti sostengono, sia psicologicamente che finanziariamente, come ammette Dominika, questa è una faccenda doppiamente vera per artisti e artigiani indipendenti:

     

    “il supporto economico ha un peso non indifferente nella carriera che ho scelto. Non va sempre tutto come dovrebbe andare e mio marito è sempre presente per sostenermi, oltre che moralmente anche finanziariamente.."

    C'è da considerare un altro elemento degno di nota nelle vite delle freelance fino a qui coinvolte. Per le artigiane la maggior parte del tempo lavorativo scorre in solitudine o quasi. Come è già stato sottolineato nelle interviste precendenti, gli ambienti di lavoro in questi casi sono spesso spazi della propria abitazione adibiti a studio, in misura minore sono localizzati fuori casa.

    Anche se gli spazi di co-working sono sempre più presi in considerazione, almeno nelle aree metropolitane e in modo particolare per quanto riguarda alcune professioni, lavorare da casa sembra rappresentare la scelta più comoda e semplice.

    In questo caso, le scarse occasioni di socializzare durante il giorno possono far nascere un bisogno di comunità con professionisti dello stesso settore, che può essere colmato prendendo parte ad eventi e attività.

    Dominika parla di come per lei sia indispensabile sentirsi parte di un gruppo di riferimento:

    “noi artisti solitamente lavoriamo da casa o in atelier e ci si può sentire isolati e depressi in assenza di qualcuno con cui parlare, e da cui ricevere un feedback. Per questo motivo cerco di aggregarmi a gruppi di persone simili a me".

    A conferma di ciò, Dominika anche a Cracovia è parte integrante di una comunità creativa di persone. Proprio qui conduce un gruppo artistico per l'International Women’s Association Krakow.

     

    QUALI SONO LE DIFFICOLTÁ INCONTRATE IN AMBITO PROFESSIONALE ANCHE IN QUANTO DONNA?

     

    Dominika non ha vissuto particolari difficoltà nel suo percorso professionale. Nemmeno quando viveva in Qatar, un luogo dove la vita per una donna potrebbe a primo impatto sembrare non del tutto facile, ha dovuto far fronte a problemi significativi.

    A Cracovia, invece, la vita lavorativa di Dominika ha dovuto fare i conti con qualcosa di nuovo: nonostante sempre più persone parlino l'inglese, l'ostacolo più grande è rappresentato dalla barriera linguistica, il polacco. Dominika parla anche della parziale difficoltà di far apprezzare la sua arte ai polacchi, un aspetto che tuttavia non la preoccupa più di tanto : 

    "fortunatamente Cracovia è una città turistica con moltissimi expat residenti", continua Dominika.

     

    OGGI LE DONNE SONO DAVVERO LIBERE DI SCEGLIERE IL PROPRIO DESTINO?

    Secondo Dominika oggigiorno, se si lavora duro, tutti hanno la possibilità di raggiungere i propri sogni e le proprie ambizioni. Il suo è un messaggio ottimista che trasmette forza e speranza al di là della propria appartenenza di genere.
    Secondo il suo punto di vista è più questione di consapevolezza di sè, che se raggiunta consente alle persone di prendere la decisone migliore e sviluppare, così, la propria carriera:

    "Credo che tutti siano liberi di scegliere il proprio cammino, affrontiamo ogni giorno problemi e quotidianamente prendiamo decisioni, piccole o grandi, indipendentemente dal genere di appartenenza, afferma Dominika.

    IN POLONIA, L'INDIPENDENZA DELLE DONNE É CONDIZIONATA, IN QUALCHE MODO, DALLA RELIGIONE O DALLA CULTURA?

    Dominika vive a Cracovia da due anni ormai e nonostante la Polonia rappresenti uno fra i Paesi europei più cattolici (Win-Gallup International Global Index Of Religiosity And Atheism-2012), non ha mai vissuto pressioni di carattere culturale o religioso in ambito professionale. 
    L'ostacolo quotidiano più grande in Polonia deriva dalla lingua, ma come afferma Dominika "sempre più persone capiscono e parlano l'inglese"
     

    COSA SOGNAVA DA PICCOLA DOMINIKA?

    Da bambina Dominika aveva moltissimi sogni, uno di questi era diventare una famosa stilista di moda.

    SOGNI E PROGETTI FUTURI?

     

    Essere un'artista è ciò che rende Dominika appagata:

    “è ciò che mi piace fare di più e spero di continuare a farlo per sempre".

    DOMINIKA BOZIC IN BREVE?

    Creativa, amante dei dettagli, divertente.

     

    LEGGI LE ALTRE STORIE PROTAGONISTE DEL PROGETTO "EMPOWERING WOMEN THROUGH THEIR JOB AND PASSION"